Donare sangue e psicologia: cresce l'autostima. Lo studio

24075_h

L’Associazione Psicologi di Milano ha dimostrato gli effetti che la donazione del sangue può avere sull’autostima delle persone.
L’indagine è stata condotta su circa 100 donatori di cui la metà non aveva mai donato prima.
Secondo i test attitudinali i donatori, già pochi minuti dopo il prelievo, manifestano uno stato di benessere dieci volte superiore a quello della media. A crescere è soprattutto l’autostima, la consapevolezza di aver fatto qualcosa di buono per gli altri, qualcosa di importante.

L’autostima è una delle componenti fondamentali per il benessere umano. Non va mai confusa con la superiorità, anzi. Si tratta di una positiva percezione di sé che, il più delle volte, dipende da esperienze che viviamo ogni giorno nella vita.
La bassa autostima, infatti, porta all’infelicità e si traduce in sintomi come paure e fobie, difficoltà interpersonali, ansia e insicurezza, dipendenza dal giudizio altrui, depressione, mancata realizzazione delle proprie potenzialità. Una delle tecniche per non soffrirne è quello di comprendere che possiamo migliorarci e per farlo bisogna impegnarsi in esperienze che possano darci concretamente un ritorno.

Secondo lo studio, il volontariato sarebbe una delle esperienze migliori in tal senso. E la donazione di sangue, in primo luogo, la più efficace in quanto include un atto concreto.

This Campaign has ended. No more pledges can be made.


    Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.donatori-sanmarco.it/home/wp-content/plugins/appthemer-crowdfunding/includes/theme-stuff.php on line 122