Leucemia: la nuova cura con cellule riprogrammate

 

Leucemia: la nuova cura con cellule riprogrammateIn questi giorni non si parla d’altro. Un caso, tutto italiano, che ci fa ben sperare quando si affronta il tema della leucemia.

Presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma un bambino di 4 anni – affetto da leucemia linfoblastica acuta – è stato curato con cellule “riprogrammate”.

Il bimbo, immune alle consuete terapie, è il primo paziente italiano curato con questo approccio rivoluzionario. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Avete mai sentito parlare della tecnologia CAR-T? è stata sperimentata per la prima volta con successo nel 2012, negli Stati Uniti.

Ma cosa sono le cellule CAR-T?

Si tratta dei linfociti T degli stessi pazienti in cura, che una volta prelevati vengono modificati geneticamente in laboratorio utilizzando specifici virus che li forniscono di recettori diretti contro antigeni tumorali, e che di fatto ne potenziano sostanzialmente l’attività anticancro. Così rimaneggiate, le cellule T CAR (CAR sta per Chimeric antigen receptor) vengono re-infuse negli stessi pazienti da cui erano state prelevate.

A più di un mese dalla terapia il bambino sta bene e nel midollo non sono più presenti cellule leucemiche.

Che possa essere questo l’inizio di nuovi trattamenti per altre malattie tumorali.

 

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accettato la Privacy Policy

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This Campaign has ended. No more pledges can be made.


    Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.donatori-sanmarco.it/home/wp-content/plugins/appthemer-crowdfunding/includes/theme-stuff.php on line 122